Hard Day’s Night al cinema dal 9 all’11 Giugno!

I Beatles sul grande schermo dopo il Magical Mystery Tour!

20140414-231944.jpg

Quest’anno A Hard Day’s Night dei Beatles (che il British Film Institute ha inserito tra le 100 pellicole più belle del secolo) celebra il suo 50esimo anniversario e per l’occasione si appresta ad invadere nuovamente i cinema di tutto il mondo in versione restaurata e digitalizzata. In una serie di esilaranti episodi, il film racconta la nascente e sfrenata passione dei fan per il maggior fenomeno musicale del XX secolo: dai balli shake alle lunghe capigliature ondeggianti, dalle camicie con colli ampi come vele ai dialoghi surreali. Tutto questo sono stati i Beatles e il loro pubblico. E tutto questo arriverà nei cinema italiani distribuito da Nexo Digital (elenco delle sale a breve disponibile su http://www.nexodigital.it) il 9, 10 e 11 giugno con A Hard Day’s Night: uno dei più bei film musicali della storia del cinema e certamente una pietra miliare della generazione pop con la fotografia di Gilbert Taylor (che aveva già lavorato con Stanley Kubrick e che lavorerà quindi con Roman Polanski, Alfred Hitchcock e George Lucas). Per raccontarlo il regista Richard Lester (che dopo A Hard Day’s Night firmerà Help!) lascia a briglie sciolte la sua sfrontata inventiva e si abbandona alla genuina libertà espressiva che l’ha reso famoso, sperimentando soluzioni formali inaspettate e regalando al cinema musicale un nuovo gioiello rock.

Ironico ed avvolgente, accompagnato dall’omonimo, incredibile album dei Fab Four che raggiunse all’epoca vendite da capogiro, il film fu nominato agli Oscar, ai Grammy, ai Batfa ed è stato presentato in anteprima sabato al Chinese Theatre di Los Angeles in occasione del TCM Classic Film Festival alla presenza di Alec Baldwin. A Hard Day’s Night si apre con i Beatles che sono in viaggio dalla città natale di Liverpool a Londra, dove dovranno esibirsi in una trasmissione televisiva. Lungo la strada si trovano ben presto ad affrontare gli assalti dei fan, tanto da decidere di darsela a gambe e chiudersi in una stanza d’hotel. Ma le disavventure sono appena iniziate perché Ringo Starr sparisce poco prima del concerto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...